just words

ma quelle che in qualche modo vorremmo aver scritto noi, in cui ci identifichiamo completamente…che ci raccontano.

«perchè decidere di viaggiare vuol dire comunque non potersi mai legare a niente e nessuno. Ma io sono un viaggiatore. Non si può essere un viaggiatore preoccupandosi di costruire una casa nei posti dove ci si ferma. Il viaggiatore trova la sua casa nel muoversi, la mobilità è il suo equilibrio, il muoversi è il suo modo di essere radicato» – Lorenzo Cherubini

«Dal momento in cui decidiamo di non aver paura, nulla ha più potere contro di noi» – Richard Bach

«Fare una vita, una vita. Una vera vita, una vita in cui sei tu. Una vita in cui ti riconosci» – Tiziano Terzani, La fine è il mio inizio

«Ho scoperto prestissimo che i migliori compagni di viaggio sono i libri: parlano quando si ha bisogno, tacciono quando si vuole silenzio. Fanno compagnia senza essere invadenti. Danno moltissimo, senza chiedere nulla» – Tiziano Terzani, Un indovino mi disse

«Finirai per trovarla la Via… se prima hai il coraggio di perderti» – Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra

«Viaggiare era sempre stato per me un modo di vivere e ora avevo preso la malattia come un altro viaggio: un viaggio involontario, non previsto, per il quale non avevo carte geografiche, per il quale non mi ero in alcun modo preparato, ma che di tutti i viaggi fatti fino ad allora era il più impegnativo, il più intenso» – Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra

«Vivo ora, qui, con la sensazione che l’universo è straordinario, che niente ci succede per caso e che la vita è una continua scoperta. E io sono particolarmente fortunato perché, ora più che mai, ogni giorno è davvero un altro giro di giostra» – Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra

«Fate che il vostro spirito avventuroso vi porti sempre ad andare avanti per scoprire il mondo che vi circonda con le sue stranezze e le sue meraviglie. Scoprirlo significherà, per voi, amarlo» – Kahlil Gibran

«Tutto quello che ci incontra, ci guida e ci protegge altresì. Appassionatamente ossessionati da quel che amiamo, barche a vela, aeroplani, idee, la magia spiana la strada innanzi a noi, abbatte le norme, non sente ragioni e dissensi, ci porta con sé oltre abissi, paure e dubbi» – Richard Bach, Un ponte sull’eternità

«Comunque la spedizione mi dava una buona ragione per rimettermi in viaggio, per riprovare quella gioia unica che solo i drogati di partenze capiscono, quel senso di libertà che prende nell’arrivare in posti dove non si conosce nessuno, di cui si è solo letto nei libri altrui, quell’impareggiabile piacere di conoscere in prima persona e di capire» – JS Kanaan, La mia guerra all’indifferenza

«Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre – J.Saramago»

«Fece appena tre passi. Cambiare la vita, a volte, costa solo tre passi» – Ugo Ricciarelli, Il dolore perfetto

« E il mio cuore si stringe per la gioia, batte come innamorato nella dolce ebbrezza del viaggiare» – Herman Hesse

«Io la sera mi addormento e qualche volta sogno perché voglio sognare e nel sogno stringo i pugni tengo fermo il respiro e sto ad ascoltare. Qualche volta sono gli alberi d’Africa a chiamare altre notti sono vele piegate a navigare. Sono uomini e donne piroscafi e bandiere, viaggiatori, viaggianti da salvare» – Fiorella Mannoia, Treni a vapore

«There is a sacredness in tears. They are not the mark of weakness, but of power. They speak more eloquently than ten thousand tongues. They are messengers of overwhelming grief…and unspeakable love» – Washington Irving

«Non lasciarti sgomentare dagli addii. Un addio è necessario prima che ci si possa ritrovare. E il ritrovarsi dopo momenti o esistenze, è certo per coloro che sono amici» –
Richard Bach, Illusioni

«Chi ha davvero bisogno di pace non conta i chilometri» – M. Maggiani, Il Viaggiatore Notturno

«Ascolta come mi batte forte il tuo cuore» – Wislawa Szymborska

«Uniti dal più forte, dal più caro legame, e inoltre ricoperti di una dura corazza, sorrideremo a tutti senza paura alcuna. Noi ci preoccuperemo di quello che il destino per noi ha stabilito, cammineremo insieme la mano nella mano, con l’anima infantile di quelli che si amano in modo puro, vero?» – Paul Verlaine

«Non è segnata su nessuna carta: i luoghi veri non lo sono mai» – Herman Melville

«Il mondo è un libro, e chi non viaggia legge solo una pagina» – Sant’Agostino

«La mia forma è minuscola – non occuperei troppo spazio sulla sua Scrivania – nè tantomeno farei troppo chiasso» – Emily Dickinson

«Le risoluzioni definitive si prendono sempre e soltanto per uno stato d’animo che non è destinato a durare» – Marcel Proust

«Dreams are illustrations from the book your soul is writing about you» – Marsha Norman

«Era l’istante più felice della mia vita, e non me ne rendevo conto» – Orhan Pamuk

«Io resterò qui finchè non mi trascinano via a forza dalla linea. Non me ne vado da nessuna parte. Spero. È stata un’avventura. Nel corso degli anni abbiamo subito qualche infortunio. Alcune cose si sono rotte. Altre sono andate perdute. Ma non me lo sarei perso per niente al mondo» – Anthony Bourdain, Kitchen confidential

«To send a letter is a good way to go somewhere without moving anything but your heart» – Phyllis Theroux

«Ci sono pensieri che sono preghiere. Ci sono momenti in cui, qualunque sia l’atteggiamento del corpo, l’anima è in ginocchio» – Victor Hugo
«Viaggiare, è proprio utile, fa lavorare l’immaginazione. Tutto il resto è delusione e fatica. Il viaggio che ci è dato è interamente immaginario. Ecco la sua forza. Va dalla vita alla morte. Uomini, bestie, città e cose, è tutto inventato. È un romanzo, niente altro che una storia fittizia. Lo dice Littré, lui non si sbaglia mai. E poi in ogni caso tutti possono fare altrettanto. Basta chiudere gli occhi. È dall’altra parte della vita» – Louis-Ferdinand Céline
«Ciò che non si può dire si può scrivere. La scrittura è un atto silenzioso. Un lavoro che dalla testa confluisce nelle mani. La bocca viene tralasciata. […] Più parole possiamo prenderci, più siamo liberi» – Herta Müller

«Writing is a struggle against silence» – Carlos Fuentes

«Era uno di quei momenti che non si possono misurare con l’orologio , ma solo con i battiti del cuore» – David Grossman, Ci sono bambini a zig zag

«Sogna, non avere ritegno, chiedi tutto, tutto il possibile e l’impossibile. Bisogna osare» – David Grossman, Ci sono bambini a zig zag

«Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere» – Daniel Pennac

«Forse il distacco era una posa che aveva adottato perché l’angoscia era troppo forte e lancinante per poterla sopportare.un tipo di finzione assai fragile» – J. Goodwin, L’albero dei giannizzeri

«E se ne ha ancora uno,se ne liberi.non si vola,se si ha qualcosa di troppo pesante tra gli artigli» – S. Benni, Di tutte le ricchezze

«Pare Tita fosse molto innamorata di Ernesto. Ma Ernesto lo era di Tita? Si trattava di un rapporto platonico, di un amore non corrisposto o forse di qualcosa di più complicato: un amore di cui non si era reso conto? – Paco Ignacio Taibo II – Senza perdere la tenerezza

«Pensa a quanto mi ami in questo momento”, gli sussurrò. “Non posso chiederti di amarmi sempre così, ma di ricordare sì. Da qualche parte dentro di me ci sarà sempre la persona che sono stasera» – F. S. Fitzgerald

2 thoughts on “just words

  1. “Lo splendore dell’amicizia non è la mano tesa né il sorriso gentile né la gioia della compagnia: è l’ispirazione spirituale quando scopriamo che qualcuno crede in noi ed è disposto a fidarsi di noi.”

    R.W. Emerson ❤

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s