un, deux..TROIS


xmas treetre anni da quell’attesa in aeroporto, talmente stanca da addormentarmi su una sedia tenendo stretto il computer. tre anni da quell’arrivo a Torino, quando ho sorriso alla voce della hostess che “spera di vedervi presto a bordo dei nostri aerei”. un abbraccio diverso, un bentornata diverso. un enorme punto interrogativo. svegliarsi il giorno dopo sapendo di non dover ripartire, felici, con lo stomaco sottosopra, senza davvero rendersene conto. e poi..e poi voltarsi indietro tre anni dopo e chiedersi come il tempo possa passare così in fretta. Una mattina a carmagnola prima di natale, un lavoro nuovo da imparare, una vita da ricominciare e ricostruire. due traslochi, una piscina e una Casa. tre amiche, due sorelline. una compagna di viaggio che mi ha lasciata, un’altra che ha preso il suo posto. sguardi al cielo blu. gli sci ai piedi, il mio mare. la nostalgia di Bruxelles che torna ogni tanto, quando meno te l’aspetti, ma basta un sorriso per farla svanire. giornate in giro con la mamma, abbracci veri e non rimandati, “tivogliobene” detti di persona, chiacchiere davanti a un caffè. una laurea, uno chef. viaggi. tanti, belli, diversi. tante mele, una grande mela. il primo albero di natale tutto rosso. Rendersi conto di quante cose mi mancassero. felicità, vera.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s