orange jam


capaUn sorriso sotto un ombrellone, un anziano che indica la strada a un militare, Picasso all’ombra delle scale nel suo studio parigino, una bimba palestinese con lo sguardo più triste e intenso del mondo. Ma non solo. Immagini sfocate da una mano tremante su una spiaggia francese. Berlino distrutta dai bombardamenti, la desolazione dell’Ucraina. Fuori, una Torino imbiancata. Quella di Robert Capa non è solo una mostra fotografica, è un viaggio nella storia, a cavallo tra le guerre del novecento. Viaggio raccontato con una sensibilità unica, da quel fotografo che, solo, “sapeva cogliere le emozioni”. Che seguiva i soldati da vicino, che si nascondeva tra la folla con la macchina foto sotto la giacca per eludere la sorveglianza e riuscire a fare “quello” scatto.
Un centinaio di foto in bianco e nero. Per una giornata colma di colori. Di marmellata all’arancia e di una grande mela.

Post soundtrack:  Blue shoes, Katie Melua

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s