knocking


Sono riuscita a non dire nulla, anche se quando si organizza una sorpresa alle persone a cui tieni di più è sempre difficile. C’è sempre quel momento in cui si vorrebbe spifferare tutto, solo per leggere la gioia negli occhi di chi ascolta. Ma no, non è ancora ora. E poi, quando il momento si avvicina, torna quella sensazione da Sabato del villaggio. Quei secondi che precedono l’istante tanto atteso. E in quei pochi minuti, in cui si sente il rumore della macchina che si avvicina, in cui il cuore batte a mille, ripenso velocemente  alla mia professoressa di italiano al liceo, al suo modo così speciale di farci amare Leopardi e questa poesia in particolare. E poi si sente bussare, si apre la porta. E in quell’abbraccio, capisci che hai fatto bene ad aspettare e mantenere il segreto. Perchè non c’è nulla che faccia meglio al cuore.

Post soundtrack: Non parli mai, Biagio Antonacci

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s