paris


Un’impresa non facile. Segnalare alcuni luoghi da vedere a Parigi, che esulino dai soliti itinerari canonici dei turisti. Certo, la scelta è infinita, ed è proprio questo a rendere complicata la selezione. In una città che ho visto tante volte quando casa era lì, dietro l’angolo. Col sole, con la neve, sotto un cielo plumbeo che la rende ancora più elegante. Così mi sono messa a sfogliare la guida, ogni pagina riporta alla luce un sacco di ricordi. E comincio a passeggiare…le stradine dell’Ile St Louis, il quartiere ebraico, la chiesetta di St Eustache. I caffè storici, con i fantasmi di Simone de Beauvoir e Jean Paul Sartre che continuano a discutere nel tavolo d’angolo. La frenesia della Place de la Contrescarpe, la moschea che nasconde un giardino meraviglioso.  
L’institut du monde arabe, con i suoi meravigliosi libri e la vista mozzafiato dal tetto. Il Petit Palais e una passeggiata a Montmartre, scendendo alla métro Abbesses, dove la scritta art nouveau riporta all’inizio del ‘900. Per ritrovarsi davanti a un murales che è una lezione di vita, e che aspetta chi ha la curiosità di avventurarsi tra i vicoli della collina. Come concludere? Con una gita sul bateau mouche, di sera. Troppo da turisti, dite? Forse è così, ma Parigi vista dal basso e raccontata dai suoi ponti è unica. Tempo di tornarci.

Post soundtrack: Ne me quitte pas, Maria Gadù

3 thoughts on “paris

  1. Grazie! Ci vado per la prima volta a ottobre e vorrei evitare le guide turistiche in favore dell’atmosfera di città. Questo mi sembra proprio apposta!🙂

  2. Non è semplice descrivere una città come Parigi…ma con questo post hai reso perfettamente l’idea… e mi hai fatto venire una gran voglia di tornarci🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s