ristoErrando – barcelona


passeggiando tra le strade di Barcellona, tra i suoi palazzi colorati, le strade gotiche, gli scherzi di Gaudi. Dal cibo di strada ai ristoranti storici, dai locali popolari alle pasticcerie più chic. Tutti provati in quattro giorni indimenticabili, con un’amica indimenticabile. Scoprire la clara, birra e limonata, fare la conoscenza del polpo alla gallega e delle crocchette di granchio. La frutta colorata della Boqueria. Immancabili i churros, assaggiati una calda notte d’autunno tra le viuzze del barrio gotico.

E poi le due meravigliose cene al 4 gats, con spigola al forno e pomodorini, al suono di un pianoforte a coda; e al 7 Portes, la migliore paella di Barcellona e sicuramente la più croccante crème brulée che abbia mai mangiato, rompendo il caramello proprio come faceva Amélie Poulain. Un pranzo al volo con un bocadillo e un vino rosé frizzante in un locale nascosto, in cui si incontrano studenti, operai e impiegati in giacca e cravatta, tutti allo stesso bancone. Ma nulla in confronto al panino al jamòn gustato su quella panchina davanti alla Sagrada Familia, all’ombra di una quercia e al riparo dai turisti, sole con il fantasma di Gaudi.  O i dolcetti di Escribà sgranocchiati al Parc Guell, lassù, dove il cielo e il mare hanno lo stesso identico colore. E dov’è rimasto il tuo sorriso.

Post soundtrack: Luna di città d’agosto, Lorenzo

El quatre gats
http://4gats.com/
7 portes

http://www.7portes.com/catala/index2.php

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s