la forchetta spuntata – et voilà les citrons confits!


La prima cosa che vi viene in mente se dico “limone”? Aspro, ovvio. Ma basta aggiungere una parola magica e tutto diventa più dolce e succoso. Confit. Lo so, in italiano fa venire in mente la marmellata o, a chi ha qualche dimestichezza in più con il dizionario gastronomico, la lunghissima cottura della carne nel suo grasso. Ma se avviciniamo questa parola ai nostri agrumi gialli, piccoli e profumati, il risultato è una delle ricette base della cucina nord africana, marocchina in particolare.  La preparazione è semplice e rapida, anche se bisognerà attendere che i limoni si “macerino” per qualche settimana, ma se ne possono preparare in quantità e quindi averne sempre una buona scorta nel frigo. Per i più pigri, l’alternativa più valida è comprarli in qualche negozio di specialità etniche o, meglio ancora, da qualche macellaio halal, che su richiesta, ne ha sempre qualcuno nel retrobottega!

Come fare?
Per chi vuole cimentarsi con la ricetta, basta comprare dei bei limoni (biologici o non trattati, considerando che la parte che si mangerà è proprio la buccia), non troppo grandi, lavarli molto bene, tagliarli in quattro senza dividere completamente gli spicchi, ma lasciandoli uniti alla base del picciolo e spolverarli abbondantemente di sale all’interno. Richiudete gli spicchi, ponete i limoni in un grande vaso ben vicini uno all’altro e sovrapponeteli in strati quasi fino all’imboccatura, dove li schiaccerete con un peso. Riponeteli coperti in un luogo buio e asciutto e…dimenticateveli per un mese. Quando andrete a scoprirli, saranno morbidi, succosi e pronti per mille usi diversi. Ovviamente, come ogni buona ricetta casalinga che si rispetti, ne esistono tantissime varianti: l’aggiunta di qualche foglia di menta o di alloro, di un goccio di aceto o di olio, di grani di pepe…il mio consiglio è di provare la prima volta con la preparazione di base e, nel caso fosse di vostro gusto, di scatenare la fantasia!!! E ora che avete questo bellissimo barattolo pieno di piccoli soli gialli che vi illumina ogni volta che andate in cucina o aprite il frigo? Largo alla sperimentazione!
I marocchini li usano così tanto che li mangiano soli sul pane, tagliati a fettine sottili con un filo d’olio. Ma sono ottimi con il pollo, con il pesce, nelle insalate…l’importante è ricordarsi di usarli con parsimonia, dato che perdono tutta la loro asprezza, ma restano molto aromatici e saporiti, per cui ne basta davvero una piccola quantità per sentirli spiccare in un piatto. Estraeteli dal barattolo, tagliateli a metà, togliete la parte interna, che si sarà quasi sciolta e tenete solo la buccia, che ridurrete a striscioline o a cubetti. Le striscioline sono perfette per saltare in padella con un po’ di olio, qualche pomodoro secco, una manciata di menta fresca tritata e un trancio di pesce fresco o di petto di pollo. A cubetti, invece, finiranno a fare compagnia a insalata verde, piselli e fave freschi, fagiolini croccanti e fette di pane tostato. Provate a condire mescolando un cucchiaino di senape, con un cucchiaio di olio e uno di succo dei limoni…sarà l’insalata più strepitosa che abbiate mai preparato….buon appetito!

…ad essere sinceri…
P.S. A onor del vero devo dire che la prima volta che ho provato la ricetta, i frutti in cima al barattolo sono ammuffiti, probabilmente perché il succo non è uscito abbastanza velocemente da coprirli per intero. La seconda volta ho quindi ripetuto lo stesso procedimento, però ho aggiunto un poco d’acqua e ho preferito tenerli in frigo. Il risultato è stato ottimo! Un ultimo consiglio: mano a mano che togliete i limoni dal barattolo, aggiungete un poco d’acqua per mantenere coperti quelli che rimangono, e non buttate mai via il liquido…è meraviglioso per sfumare un risotto al posto del vino, per rendere più umide delle verdure in padella o da sostituire all’olio per un soffritto davvero leggerissimo.

La vostra forchetta spuntata

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s