my pleasure, mr gwyn


Jasper Gwyn è uno scrittore. Anzi, era uno scrittore. Famoso, per giunta. Prima di decidere di smettere, per sempre. In questo libro di Alessandro Baricco impariamo a conoscere questo personaggio un po’ eccentrico, guardandolo con gli occhi del suo agente, dei suoi lettori, delle persone che incontra nella sua nuova vita. Decide di fare dei ritratti. No, non dipingendoli, descrivendoli. Osservando per giorni i suoi “clienti”, fotografando la loro anima. Senza sbagliare.
Un libro veloce, che incuriosisce lievemente all’inizio, in cui l’attenzione e l’affetto per Mr Gwyn crescono pagina dopo pagina, fino a non riuscire a smettere di leggere. E quando lo si chiude, si ha quella fantastica sensazione che si prova quando si finisce un bel libro. Si ritorna alla realtà, in quel silenzio che accompagna quel momento, in cui si legge l’ultima riga. In cui ci si sente addirittura un po’ persi, in cui ci si chiede: e adesso?
Era il mio primo libro di Baricco. Ora nella lista ci sono Novecento e Oceano Mare.

Qual è il vostro preferito?

2 thoughts on “my pleasure, mr gwyn

  1. Anche “Seta” e “Castelli di rabbia” sono molto belli, intriganti…Di certo “Novecento” è da leggere tutto d’un fiato, senza interruzioni…chiudi la porta a chiave e lasciati cullare dalle onde.

  2. Non ho mai letto nulla di Baricco, ma ne sto sentendo parlare così tanto che credo rimedierò presto. Mr Gwyn mi sembra un buon libro per iniziare😉
    P.S. Bella recensione!!🙂

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s