Les demoiselles Tatin


Alla fine del XIX secolo i cacciatori che frequentavano i boschi della Sologne, regione nel centro della Francia, non rientravano mai nelle loro case senza prima aver soggiornato nel piccolo borgo di Lamotte Beuvron, ritrovandosi in quel piccolo hotel davanti alla stazione, in cui si degustava la celebre torta delle sorelle Tatin.
Stéphanie e Caroline avevano ereditato l’hotel di famiglia e lo gestivano con un’equa suddivisione dei compiti. La primogenita, Stéphanie, con i suoi modi franchi e quasi regali, si occupava degli ospiti, trattandoli come se fossero parte della famiglia. Grazie alla sua discrezione era diventava la confidente dei clienti dell’hotel, che si rivolgevano a lei per numerosi consigli tra una tazza di caffé e ovviamente una fetta di torta. La più giovane, Caroline, soprannominata “la piccola imperatrice di Sologne”, era invece letteralmente la regina del focolare. Dietro ai fornelli da mattina a sera, lasciando spazio alla fantasia e preparando indimenticabilli leccornie. Un suo difetto (anche se discutibile…)? Era incredibilmente distratta!!! Le sue specialità erano le torte di mele, che serviva croccanti, caramellate o morbide a seconda dei gusti dei clienti.
Si racconta come, un giorno in cui i clienti riempivano la sala contendendosi i tavoli, Caroline infornò la torta completamente al contrario, invertendo le mele con la pasta, e per di più senza nemmeno accorgersene, servendo poi in tutta fretta questo strano dessert ancora tiepido. Passato il primo momento di stupore nel vedersi servire il dolce, i clienti ancora basiti lo assaggiarono, senza più riuscire a smettere! Quindi vogliamo credere che tutto cominciò con un semplice errore? Mah…Un’altra versione della leggenda vede Caroline infornare solo le mele, coprendole poi all’ultimo con la pasta….qualunque sia la vera origine di questa splendida torta, certo è che ebbe un successo enorme, sia in Francia che al’estero.  Nel 1926 Curnonsky, Principe dei Golosi, presentò la torta a Parigi con il nome “Tarte des demoiselles Tatin”, come è conosciuta ancora oggi. E se non l’avete mai assaggiata, allora vale la pena organizzare un viaggetto in Francia per farlo. Tra l’altro, conoscete altre leggende legate alla nascita di questa prelibatezza?

E ora? Volete la ricetta? Provate questa, e attenzione a non invertire la pasta con le mele!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s